‘Alla ricerca dell’equità!’, di Claudia Radi

In queste mie divagazioni personali, inevitabilmente, rifletto su problematiche attuali che mi coinvolgono da vicino e che preferisco affrontare con approccio logico/filosofico (piuttosto pragmatico…), invece di lasciarmi trascinare nella sbeffeggiante confusione d’azione e d’intenti che mi circonda. Ad esempio, riflettendo, credo di avere capito quale sia il problema fondamentale attuale; ritengo indispensabile risolverlo, altrimenti, inevitabilmente, […]

N.6_maggio 2024_ pensieri periodici dal blog: “L’eclatante, il sensazionale”

In ogni processo di apprendimento e molto importante tenere presente il livello di attenzione e l’interesse suscitato dall’argomento in esame. Questo perché la maturità con la quale scopriamo l’importanza dei dati immagazzinati durante lo studio, molto spesso non appartiene alla giovane età. Eppure, studiamo costantemente anche senza accorgercene. Quindi, tutto lo sforzo per migliorare la […]

“Città”, di Kostantinos Kavafis

Brevissima introduzione a cura di Claudia Radi. Qualcuno ha già detto che Kavafis quando parla d’amore è anche politico, così come nella poesia ‘Città’, parla anche di sentimenti. La verità è che con la sua poesia ci vuole invitare a pensare a dei dettagli senza condurci in una direzione fissa. “Città La città è un […]

Divagazioni personali/2: ‘’La Crisi’’

Come dicevo nella mia precedente ‘Divagazione personale/1’ sul tema “La Crisi” (pubblicata sul blog il 24/01/2024), con riferimento alla L. 3/2012 (c.d. Legge anti-suicidi), ora confluita nel nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza D.lgs. 14/2019 che ha recepito le Direttive Europee sulla ristrutturazione dei debiti e l’insolvenza, in Italia la gestione delle crisi sembra sollevare […]

“La mala fede”, articolo di Claudia Radi

pexels-barnabas-davoti-31615494-2.jpg

Nel nostro sistema giuridico, sul quale si riflette quello dell’Unione Europea, uno dei principi cardine è diventato il così detto concetto di “buona fede”. Perché questo concetto, apparentemente banale e scontato in una società civile, è fondamentale per il funzionamento e la tenuta del sistema? Introdotto dall’art.1375 del C.c. nell’ambito della tutela contrattuale, impone alle […]

”Forti con i deboli, deboli con i forti”, articolo di Claudia Radi.

pexels-ekaterina-bolovtsova-6077-scaled

In una società evoluta, dove si persegue la tutela dei diritti di ogni singolo essere umano, l’unico strumento legittimo da invocare e utilizzare a tale scopo è il richiamo e l’applicazione della legge. Chiunque promuova il contrario con parole e/o azioni, ha perso il lume della ragione e istiga alla violenza. Personalmente cerco sempre di […]

N.5_aprile 2024_pensieri periodici dal blog: 1/I social media.

pexels-tracy-le-blanc-67789-607812.jpg

In America, le istituzioni hanno apertamente attaccato gli amministratori dei social più popolari in seguito alla massiccia protesta da parte della politica e degli ex dipendenti. La violazione più grave è stata quella di raccogliere dati sui giovani senza il loro consenso. In passato, altri 40 Stati degli USA avevano accusato Meta di creare dipendenza […]

12/04/2024 Elenco dei 97 articoli contenuti in claudiaradi.blog (pagina 5/5) al 28 febbraio 2024:

73) Finalmente è stato pubblicato il mio libro!  Disponibile su Amazon cliccando sul link: https://amzn.eu/d/53cUhYj : “Sulla poesia, il frutto di un’esperienza psicoterapica di autenticazione”, volume primo, tag: Claudia Radi Libro, claudiaradi.blog, Filosofia della mente, Libro, Psicologia; pubblicato il 08/11/2023 alle 13:40 74) Bibliografia e opere di consultazione del libro ‘Sulla poesia, il frutto di […]

“L’epistéme e la doxa”, breve articolo di Claudia Radi.

E così, Platone, mise in chiaro due cose: l’epistéme contiene la verità, tutto il resto è doxa. L’epistéme, infatti, ha un fondamento scientifico; la doxa, al contrario, è solo un’opinione. Seppure non disprezzabile, l’opinione, che in assenza di verità scientifica ci aiuta a sostenere un sano confronto con gli altri, in presenza dell’epistéme e dei […]

“La ragionevolezza”, articolo di Claudia Radi.

Nessuno ti può insegnare la ragionevolezza perché è una capacità dell’intelligenza in azione. Se l’intelligenza è anestetizzata da pensieri ripetitivi e meccanici (le ossessioni), perde la sua funzione più importante: quella di consentirti la ragionevolezza. Ragionevole è colui che, dotato di razionalità, la applica. Non sei ragionevole se ti accanisci contro un innocente perché, ad […]