photo of a person s hand near chess pieces
Filastrocca

Filastrocca lunga: ‘’Pace e bene’’

di Claudia Radi :

Un iconico linguaggio,

mi spingerebbe a fare un viaggio,

per allontanarmi da un ambiente sfiancante,

pieno di gente ‘’belligerante’’!

Pace e bene,

pace e bene,

per tutto il paese!

Paese piccolino,

pieno di belligeranti farfugli,

detti nella speranza di generare tafferugli,

nei quali, si sa,

c’è solo chi scappa di qua e di là,

e qualcuno, purtroppo, neppure ce la fa.

Pace e bene,

pace e bene,

per tutto il paese!

E vorremmo pure restare avvinghiati al pensiero retrogrado e datato,

che mai niente di buono ci ha portato e di tanto ci ha privato,

nella speranza di conservare lo status di ‘’privilegiato’’!

Pace e bene,

pace e bene,

per tutto il paese!

Parlare a raffica,

per lo più senza alcuna ontologia

che ci possa portare un po’ di giustizia, convivialità e allegria,

non c’è il rischio che possa causare la follia?

Questa logica è assurda e mozzafiato,

e usata come se ci fosse una materia del contendere sul piatto,

ricco ormai solo dell’ingiustizia di quello che è stato

che per ‘’prescrizione’’ è passato in giudicato;

ma di quello, non hanno mai seriamente parlato…

Pace e bene,

pace e bene,

per tutto il paese!

E visto che ci siamo : ‘’Voglio anche un piano quinquennale di investimenti nel sociale!”

perché la ricerca scientifica che con il PNRR e forse anche dopo ci sarà,

non ci porti a scoprire cose che ”senza la maggior parte della società”

non potranno essere di utilità!

Chi ha potuto se ne è andato

e un gran vuoto ci ha lasciato…

nei posti dove adesso non sappiamo chi chiamare

che sia bravo a lavorare!

In un’economia pur piccolina che sia,

com’è possibile che ci sia tutta questa ipocrisia?

Pace e bene,

pace e bene,

per tutto il paese!

Photo by Ylanite Koppens on Pexels.com

Rispondi Annulla risposta