gas stove
Filastrocca

Filastrocca lunga: lo sguardo d’insieme

di Claudia Radi:

Proviamo un po’ a riepilogare

quello che sarebbe necessario fare

per procurarci le scorte di gas necessarie

per vivere e lavorare…

Ma ora che ci penso al primo posto metterei,

il problema delle stratosferiche bollette che siamo chiamati a pagare

per i consumi di prima che andassimo al mare…

E per quelli odierni e futuri come si farà?

Bisognerà capire con chi parlare,

per quel tetto al prezzo del gas da applicare

che l’Europa ha deciso di non accettare…

Forse con Putin una soluzione si può trovare?

Eh no, non credo proprio: ha preferito dargli fuoco!!

E allora che si fa?

Più di un’azienda ha già sospeso l’attività:

con il prezzo del gas passato da 20 euro a 320 giovedì,

puoi solo farti rilasciare una consulenza da Houdini

il quale sicuramente ti consiglierà

di costruire solo sedie per i maragià!

E allora facciamo così, come i guri in ogni dì:

restiamo tutti in piedi e anche a digiuno o giù di lì,

e in questo modo, è un’ovvietà,

il consumo si ridurrebbe a più della metà!

No, per pietà, non cominciate a lamentarvi ora,

è risaputo che alla fine tutto si sistemerà

anche se per quanti e in quale modo ancora non si sa!

Continuare a chiedere non si può fare, è evidente che nessuno ci vuole aiutare

e sarebbe maleducazione insistere continuando a parlare!

Mettetevi l’anima in pace: l’attività fisica e il digiuno fanno bene

soprattutto se osservati con uno ‘’sguardo d’insieme’’!!

Photo by Rodolfo Clix on Pexels.com

Rispondi Annulla risposta