Poesia

Tratto da ‘’Sulla poesia’’ di Claudia Radi

Capitolo IV ‘’L’aspetto poetico ’’, Par.1 ‘’La poesia’’:

Fai come il vento

L’opposto alla vita si ferma,

tace, anche il pensiero.

Nell’immobile condizione, coperta la luce all’anima e il nero nasconde.

Aria, vento, scricchiolio delle foglie bruciate dal sole che è stato,

lo senti?

Senti che è vero? Lo senti che esiste?

Esiste il movimento creato dal vento che appena un attimo si ferma e poi ritorna a soffiare.

Fai come il vento che soffia passando e portando con sé quello che incontra.

Fai come il vento che appena un attimo si ferma e poi ritorna a soffiare.

Il momento per me

Ecco, è arrivato il momento per me.

L’ho aspettato tutto il giorno ed ora è qui, con me.

Il momento per parlare e per sentire, di quello che già vedo, di quello che già so.

È arrivato il momento che aspettavo, è arrivato.

Ha chiesto il permesso di entrare e allora ho smesso di fare,

l’ho accolto come si fa con un ristoro meritato,

con un sospiro, con una distensione delle espressioni del viso, con grazia e gratitudine per essermi stato riservato.

È arrivato il momento per me, è arrivato.

L’ho aspettato tutto il giorno ed ora è qui, con me.

È il momento delle mie parole, è il momento dei miei silenzi,

è il momento della mia verità e della mia libertà.

Dopo un giorno passato in un agire necessitato,

è arrivato il momento del ristoro meritato,

è arrivato il momento per me.

È arrivato il momento che aspettavo, è arrivato.

”La luce”, foto di Claudia Radi

Rispondi Annulla risposta