reflection of finger in a mirror
Poesia

Il rumore del dolore

(di Claudia Radi)

Guardandoci negli occhi

ci parliamo!

Ognuno spaventato dal silenzio che riceve

fa rumore,

ed echeggia in questo modo il suo dolore.

È la paura,

per aver visto l’oblio

di tutto quello che nel tempo è stato,

e quella di poterlo vedere ancora,

in quello che rimane,

quando anche lui se ne sarà andato.

Allontanati dal frastuono della vita degli altri,

ci accorgiamo di esserci passati sopra

ignorando così, la nostra storia.

Eppure,

lo vogliamo dire

che sappiamo di aver vissuto,

amato,

odiato,

dato.

E io,

che del cammino perduto

non mi sento parte,

da quello percorso mi contrappongo

completa,

di sofferenza,

di gioia.

Osservatrice attenta,

distillatrice di parole silenziose

che lo so,

si trovano sempre

dietro il rumore che fa il dolore.

Rispondi Annulla risposta